Piazza Armerina

La magia dei secoli passati vi coinvolgerà percorrendo le vie del centro storico; arrampicandovi tra le stradine medioevali, resterete stupiti ammirando la suggestiva mole del Duomo che domina la città, l'eleganza del Palazzo Trigona e la severità del Castello Aragonese. Scoprirete il fascino di perdervi nel fitto e suggestivo saliscendi di vie e viuzze, alla ricerca degli eleganti palazzi e delle chiese che si nascondono dietro ogni angolo: solo così potrete dire di avere visitato Piazza Armerina.


Villa Romana del Casale

A circa 5 km. a sud-ovest di Piazza Armerina è ubicato il complesso monumentale noto come Villa Romana del Casale. Si tratta di una lussuosa dimora, recentemente riconosciuta dall'UNESCO e inserita nel "patrimonio dell'Umanità". Negli anni venti, trenta e quaranta del secolo scorso furono effettuati i primi sopralluoghi e con gli scavi degli anni '50 quando fu messo in luce in maniera globale tutto il monumento.


Morgantina (Aidone)

Uno dei siti archeologici più interessanti dell'entroterra siciliano è sicuramente l'antica città greca di Morgantina. Le numerose fonti in cui viene menzionata Morgantina sono una riprova della sua importanza. Alle informazioni delle fonti letterarie si aggiungono ovviamente i reperti rinvenuti in seguito agli scavi archeologici effettuati in tutta l'area. La città si estende su una piccola pianura delimitata da dolci colline. Al centro del pianoro si trova l'Agorà dominata dall'alto dal "colle della Cittadella", sede dell'Acropoli.


Caltagirone

Caltagirone sorge a 611 metri su una cima dei Monti Erei che dal centro della Sicilia si sviluppano verso sud-est, saldandosi proprio qui con gli Iblei. La città si estende per le pendici a mezzogiorno di tale altura, avendo nel tempo inglobato la collina di San Giorgio a levante e poi quella adiacente di S. Francesco d'Assisi a cui fu collegata nel XVI secolo da un grandioso ponte. La città, che attualmente conta circa 39.000 abitanti, è la seconda, dopo il capoluogo, della provincia di Catania, da cui dista 76 Km. per la strada rotabile e 91 Km. per ferrovia.


Agrigento

Agrigento fu fondata intorno al 580 a.C., nel corso dei secoli il suo territorio venne insediato da vari popoli che lasciarono traccia nell'isola.
Il suo centro storico si trova sulla sommità occidentale della collina dell'antica Girgenti, e conserva ancora oggi vari edifici medioevali (chiese, monasteri, conventi e palazzi nobiliari) ed anche se risulta degradato dal tempo, si possono ancora visitare alcuni dei monumenti principali, come:
Cattedrale di San Gerlando. La Cattedrale fu edificata a partire dalla seconda metà del XI sec, consacrata nel 1099 dal vescovo Gerlando, dichiarato Santo e a lui poi dedicata nel 1305.


Siracusa

Siracusa venne fondata nel 734 a.C. da coloni provenienti da Corinto; diventerà per Cicerone "la più grande e bella di tutte le città greche". Il nome trae origine da Syraka (che vuol significare abbondanza d'acqua), grazie ai numerosi corsi d’acqua e alla sua zona paludosa.
Sono tantissime le attrazioni turistiche di Siracusa. Di seguito ne elenchiamo solo alcune.


Taormina

Sono molte le notizie sull'origine di Taormina, ma dubbiose per la scarsa documentazione e attendibilità.
La fondazione di questo celebre centro turistico siciliano fu determinata dalla comparsa di qualche comunità di profughi greci provenienti dalla attigua città di Naxos, già conquistata in precedenza da Dionigi I di Siracusa e tra le più antiche colonie greche dell'isola, nel 358 A.C., origine che prevede un nome differente dall'attuale, cioè Tauromenion.